Civita di Bagnoregio (Viterbo)- Alla scoperta della grande bellezza nascosta

Alla scoperta del Paese più ‘borghese’ del mondo. Da nord a sud isole comprese, sono ben 271 i borghi ufficialmente certificati dall’associazione I borghi più belli d’Italia, nata nel 2001 con l’intento di tutelare e promuovere l’aspetto storico, artistico, culturale e paesaggistico di piccoli comuni e frazioni, poco frequentati dal turismo di massa per via della loro posizione geografica piuttosto isolata. Non a caso, il motto dell’associazione è: “Il fascino dell’Italia nascosta”.

Palazzo Martinelli-Meo Evoli, Porto Antico di Monopoli (Bari) - Alla scoperta della grande bellezza nascosta

Dai secoli bui allo splendore dei giorni nostri

Di borghi, sparsi nelle 20 regioni italiane, ce sono per tutti i gusti. E sbaglia chi pensa che i borghi siano solo di origine medievale. Certo, molti di essi erano villaggi costruiti durante i secoli bui e conservati fino ai giorni nostri. Molti sono ancora circondati da antiche mura (i cosiddetti ‘borghi fortificati’). Altri sorgono ai piedi di un castello, che dall’alto vigila sul complesso abitato. Ma esistono diversi tipi di borghi di più recente edificazione: rinascimentali, ruralimontanimarinari, lacustri e lagunari. Ognuno custodisce gelosamente i propri folclori, come sagre o feste patronali, e le specialità enogastronomiche, che rappresentano le radici della cucina italiana tradizionale.

Ristorante Al Panigaccio, Compiano (Parma) - Alla scoperta della grande bellezza nascosta

C’è più gusto ad andar per borghi

Se parli di borghi, dici (e mangi) prodotti tipici. Ristoranti, trattorie, osterie, taverne, agriturismi: in tavola il buon cibo e il buon vino non mancano mai. Borgo, infatti, è sinonimo di ospitalità. Gli abitanti, che al trantran cittadino hanno preferito uno stile di vita tranquillo e semplice, sono a stretto contatto ogni giorno con i visitatori. Nonostante le piccole dimensioni di questi centri, l’offerta di soggiorno è variegata. Hotel, alberghi diffusi e b&b a tema rendono la vacanza ancor più caratteristica.

Suite, L'Hotel in Pietra, Matera - Alla scoperta della grande bellezza nascosta

Il culto della tradizione

La valorizzazione del patrimonio artistico è tra le basi del mantenimento e dello sviluppo di un borgo. Botteghe d’artigianato, mercatini, gallerie permanenti o temporanee, visite guidate nei manieri e nei palazzi storici: tante le iniziative commerciali e culturali rivolte al turismo di nicchia. Imprescindibile l’elemento religioso. Nel cuore di moltissimi borghi giace una chiesa o un santuario, principale punto di ritrovo della comunità locale e simbolo della cristianità conservata nei luoghi più preziosi del Belpaese. Non vi resta che andare alla scoperta di questi gioielli. Mano nella mano.

Pieve di San Giorgio, Borgo di Vigoleno (Piacenza)- Alla scoperta della grande bellezza nascosta

Joni & Elisa
Testi e foto di Joni & Elisa
Marito e moglie, due cuori in viaggio, una passione in comune: i borghi italiani. Ce ne siamo innamorati esplorando in lungo e in largo il nostro Paese, il più bello e romantico del mondo.