Taverna del Falconiere

Se siete in visita a Castell’Arquato e volete concedervi un pranzo o una cena d’altri tempi, la Taverna del Falconiere è il ristorante che fa per voi. Situato nel cuore pulsante del borgo, in Piazza del Municipio, la Taverna vanta più di 60 anni di esercizio, ma l’origine del palazzo storico cui appartiene risale al Settecento. La location è sicuramente la più suggestiva tra quelle di cui possono godere i ristoranti di Castell’Arquato, con vista panoramica sull’imponente Rocca Viscontea e sui verdi colli della Val d’Arda.

L’arredamento delle tre sale interne (una con grande camino centrale, la seconda che si affaccia sul villaggio, la terza al piano inferiore dedicata ai ricevimenti) è tipicamente medievale, impreziosito da mobili in legno, suppellettili vintage e quadri d’epoca. La veranda, che si affaccia sulla vallata, in primavera si trasforma in un giardino fiorito, ideale per cenare all’aperto durante le piacevoli serate estive, oltre a essere adibita tutto l’anno per matrimoni e altre cerimonie.

La cucina, curata sapientemente da chef Eros e servita con eleganza dalla moglie Margherita, propone specialità piacentine che seguono le stagionalità: in autunno piatti a base di porcini, in inverno portate di carne (cinghiale, lepre e capriolo). Non possono ovviamente mancare i salumi emiliani, così come è vasta la varietà di tartufi, carciofini sott’olio, verdure sott’aceto, confetture e frutta sciroppata. La pasta è rigorosamente fatta in casa, idem i dessert. Insomma, alla Taverna del Falconiere la tradizione culinaria ha un sapore antico, da riscoprire in coppia o in bella compagnia.

Joni & Elisa
Testi e foto di Joni & Elisa
Marito e moglie, due cuori in viaggio, una passione in comune: i borghi italiani. Ce ne siamo innamorati esplorando in lungo e in largo il nostro Paese, il più bello e romantico del mondo.